combattere la peronospora - approfondimenti ascenza

Sequenze da knock out, ma solo per la peronospora

Dalla fase di pre-fioritura in poi inizia il momento più delicato per la vite, potendo la peronospora attaccare anche i grappolini in via di formazione.

Le soluzioni ci sono, bisogna usarle al meglio.

Oltre a crescere vistosamente, in Maggio la vite pone le basi per la produzione finale avvicinandosi alla fioritura. In tale momento la difesa dalla peronospora diventa quanto mai delicata, imponendo la massima cura al viticoltore quanto a trattamenti fitosanitari.

Actlet® Evo appare la soluzione capace di chiudere le porte al patogeno a ogni suo stadio.

Le sue sostanze attive possono infatti agire a più livelli contro la peronospora, con folpet, multisito di copertura, metalaxil-m, fortemente sistemico, e cimoxanil, citotropico e translaminare atto a prevenire ed eventualmente stoppare le infezioni, seppur nelle loro primissime ore.

Il programma di difesa è però lungo, quindi ai trattamenti con Actlet® Evo è bene seguano altre soluzioni che mantengano i medesimi livelli di efficacia, agendo però su altri siti del patogeno.

I fitofarmaci della famiglia

Per esempio, Back® 100 SC, contenente ciazofamide, Actlet® C, a base di metalaxyl-m più rame idrossido, e infine Tribasic® Flow New, contenente solfato tribasico di rame. Ciascuno di essi ha peculiarità tutte sue, perfettamente integrate fra loro.

Back® 100 SC offre infatti la spiccata resistenza al dilavamento di ciazofamide, pregio grazie al quale è possibile impostare efficaci interventi di tipo preventivo, a tutto vantaggio sia delle foglie, sia dei grappoli.

A seguire, Actlet® C permette di contare ancora su metalaxyl-m, dopo lo stacco di modo d’azione offerto da ciazofamide, cambiando però partner di copertura. Infatti, in Actlet® C al sistemico viene affiancato l’idrossido di rame, dall’azione pronta e veloce.

La protezione nel periodo estivo

Dopo la sequenza del tridente Actlet® Evo, Back® 100 SC e Actlet® C, il programma si avvia al periodo estivo, quando la protezione viene tradizionalmente affidata ai soli rameici.

vite in estate - prevenzione peronospora - Ascenza

In tal senso, il candidato ideale appare Tribasic® Flow New, il quale apporta tutti i vantaggi del rame in forma di solfato tribasico. Se infatti una quota del rame viene resa subito disponibile, un’altra si solubilizza più lentamente, garantendo una graduale liberazione degli ioni rame il cui assorbimento viene facilitato dalla sua particolare formulazione liquida. Questa esalta infatti l’adesività alla superficie fogliare, ottimizzando l’omogeneità di copertura nel pieno rispetto della selettività per la coltura.

Seguendo questo programma di trattamenti è possibile quindi superare le fasi più delicate della difesa antiperonosporica, portando a raccolta l’uva senza aver mai lasciato falle in cui la peronospora potesse trovare spazio.

Vorresti avere maggiori informazioni su Actlet® Evo oppure hai delle domande sulla peronospora e la vite?

Compila il seguente form, saremo lieti di aiutarti!

Form Actlet EVO
Privacy *
Marketing

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *